ricette,  ricevere

FESTA DELLA MAMMA

UNA PICCOLA GUIDA PER ORGANIZZARE IL PRANZO DELLA FESTA DELLA MAMMA

Tra qualche giorno sarà la festa della mamma, una festa che è diffusa in tutto il mondo e che ha origini molto antiche che risalgono al periodo greco romano, dove durante le feste dedicate alla fertilità e alle loro divinità, si festeggiavano anche le mamme. In Italia questa festa cade la seconda domenica di maggio.

Per questo giorno speciale dedicato a una persona speciale come la mamma, ci vogliono un menù ad hoc e una tavola dai colori della primavera, ma l’ingrediente indispensabile rimane sempre l’affetto della famiglia!!

Il giorno della festa della mamma deve esserci un’atmosfera gioiosa, familiare ma con un tocco tutto femminile. I colori e i profumi devono essere quelli di maggio, quindi il menù sarà caratterizzato da preparazioni leggere e abbinamenti freschi come formaggi delicati e verdure di stagione.

LA TAVOLA DELLA FESTA DELLA MAMMA

Scegliete un colore che sia il filo conduttore dell’intera festa.

Il rosa, in tutte le sue sfumature, femminile e primaverile al contempo, potrebbe essere la scelta ottimale.

Io userò un servizio di piatti che a me piace molto e che sa di primavera, una tovaglia di lino ricamata che è un regalo della mia cara nonna che ormai non c’è più. La tavola sarà nei toni del verde, rosa e glicine.

Le foto sono state fatte durante le così dette “prove di trasmissione” e durante l’apparecchiatura mi è capitato di tutto……..intanto ho ricevuto …tipo tre o quattro telefonate………al momento di fare le foto mi si scarica la macchina fotografica, quindi prendo il cellulare e………… nel momento in cui sono pronta per fare le foto………mi chiama mio padre e mi dice che devo scendere giù perché c’è la mamma che sta male!! Quindi scendo, prendo la pressione a mamma, sto un po’ con lei e risalgo……..nel frattempo si è fatto ora di pranzo……..e tutto ciò spiega le foto fatte male e la mise en place che non è un gran ché!!!!

Spero di fare meglio il giorno della festa della mamma.

Il Menù

immagine con la scritta del menù della festa della mamma
Scusate!!nel menù c’è un errore!! l’antipasto è “Rotolini di zucchine e formaggio fresco” .
Appena posso lo correggo!!

Il menù è tratto da un libro che ho acquistato qualche anno fa, dove ci sono vari menù dedicati alle ricorrenze più importanti tra cui anche quella della festa della mamma.

Certamente molte di voi penseranno, giustamente, che ogni mamma dovrebbe riposarsi e non pensare a cucinare e organizzare pranzi per il giorno della propria festa. Ma è anche vero che è proprio nei giorni di festa che si mangia meno bene nei ristoranti!! Quindi, se come me preferite festeggiare a casa nell’intimità della famiglia, potete prendere spunto da questo menù e magari delegare il compito di cucinare al marito o, se ci sono, alle figlie o figli più grandi!!!

CHE LA FESTA COMINCI!!

Qualsiasi occasione decidiamo di celebrare, festa, compleanno o cena, è fondamentale organizzarsi per bene, affinché l’evento risulti un’esperienza piacevole per noi e per i nostri ospiti; a tal proposito è utile stilare un piano di lavoro.

immagine del piano di lavoro

Rotolini di zucchine e formaggio fresco

Per 4 persone

  • 2 zucchine;
  • 150 gr di robiola;
  • olio di oliva e.v.;
  • sale e pepe rosa.

Preparazione

Lavate le zucchine e, aiutandovi con un pelapatate, ricavate da ognuna fette sottilissime tagliandole nel senso della lunghezza. Grigliatele leggermente.

Stemperate la robiola in una ciotola, unitevi poco olio d’oliva e il pepe rosa macinato.

Spalmate piccole quantità di composto sulle fette di zucchina, arrotolatele, fermatele con uno stuzzicadenti e disponetele in un vassoio.

Salate, pepate leggermente, decorate con qualche grano di pepe e conservateli in frigorifero coperti con pellicola trasparente.

Rotolini di zucchine e formaggio fresco

Tartine con crema di crescenza

Per 4 persone

  • 150 gr di farina bianca “00”;
  • 2 cucchiai d’olio di sesamo;
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per pizza;
  • miele;
  • sale.
Per il ripieno
  • 250 gr di crescenza
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva e.v. ;
  • 7 olive taggiasche;
  • 1 limone non trattato;
  • sale e pepe.

Preparazione

Mettete in una tazza il lievito con una punta di miele e sciogliete il tutto con acqua tiepida. Lasciate riposare per almeno 10 minuti.

Sistemate sulla spianatoia la farina a fontana: fate un buco al centro dove metterete l’olio di sesamo; spargete sul bordo esterno 1 cucchiaino di sale. Versate il lievito e impastate velocemente lavorando a lungo la pasta per ottenere un composto liscio.

Tirate la pasta con il mattarello e ricavate, con l’aiuto di un bicchiere o di un coppapasta, dei tondini. Sistemateli sulla placca ricoperta da carta forno e infornate per 15 minuti 190°C.

Nel frattempo lavorate a crema la crescenza unendo qualche oliva tritata e la buccia di limone grattugiata finemente, l’olio, il sale e il pepe a piacere. Spalmate la crema di crescenza sulle tartine e decorate a piacere con le olive taggiasche.

Tartine con crema di crescenza

Risotto con gamberetti e zucchine

Per 4 persone

  • 200 gr di riso Carnaroli;
  • 250 gr di gamberetti sgusciati;
  • 4 zucchine;
  • 1 carota;
  • 1 costa di sedano;
  • 1 scalogno;
  • erba cipollina
  • olio d’oliva e.v.;
  • 2 l di brodo vegetale;
  • sale e pepe.

Preparazione

Lavate, mondate e tritate il sedano, la carota e lo scalogno.

Lavate, mondate e tagliate a dadini le zucchine. Sbollentatei gamberetti in acqua bollente per qualche minuto, quindi scolateli.

Portate a ebollizione il brodo vegetale(in una pentola mettere acqua, cipolla tagliata in quattro, qualche costa di sedano, carota e sale; fare cuocere per circa 30/40 minuti ). Soffriggete il trito di verdure in una casseruola con poco olio di oliva e unite i dadini di zucchina; aggiungete il riso, tostatelo brevemente, quindi unite poco alla volta il brodo vegetale per cuocere il riso, versandone 1 mestolo ogni volta che il risotto tende ad asciugarsi.

Nel frattempo lavate, mondate , asciugate e tritate l’erba cipollina. Quando il riso sarà quasi cotto aggiungetevi i gamberetti e l’erba cipollina. Lasciate insaporire per qualche istante, quindi servite.

risotto con gamberetti e zucchine
risotto con gamberetti e zucchine

Polpette ghiotte

Per 4 persone

  • 400 gr di cuori di carciofo;
  • 4 uova;
  • 120 gr di scamorza;
  • 1 patata grande;
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato;
  • 120 gr di pangrattato;
  • sale e pepe.
Inoltre
  • 2 uova;
  • pangrattato;
  • olio di semi di arachidi per friggere.

Preparazione

Lessate la patata con la buccia e sbollentate i carciofi per pochi minuti; spellate la patata, scolate bene i cuori dei carciofi e schiacciate tutto con lo schiaccia patate; unite il parmigiano e il pangrattato, le 4 uova e un pizzico di sale e pepe.

Amalgamate bene, formate delle polpette con le mani inumidite e mettete al centro un pezzetto di scamorza.

Passate le polpette prima nelle 2 uova sbattute e poi nel pangrattato.

Friggetele in abbondante olio di semi bollente, fatele dorare e scolatele su carta assorbente da cucina.

polpette ghiotte per il pranzo della festa della mamma
Polpette ghiotte

Mignon con pesche, mele e prugne

Per 4 persone

  • 200 gr di farina bianca “00”;
  • 110 gr di burro;
  • 100 gr di zucchero;
  • 1 uovo:
  • 1 tuorlo;
  • 1 limone non trattato

Per la crema

  • 250 ml di latte;
  • 2 tuorli;
  • 60 gr di zucchero;
  • 20 gr di farina bianca “00”;
  • 1 baccello di vaniglia;

Per decorare

  • 2 pesche;
  • 1 mela;
  • 150 gr di prugne secche;
  • gelatina di albicocche.

Preparazione

Preparate la pasta frolla mettendo la farina a fontana su una spianatoia e ponendo al centro lo zucchero, il burro a tocchetti, le uova, la scorza di limone grattugiata e un pizzico di sale; impastate velocemente con la punta delle dita, formate una palla. Avvolgete nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 1 ora.

Montate i tuorli con lo zucchero e i semi estratti dal baccello di vaniglia; unite la farina setacciata e versatevi il latte bollente a filo mescolando continuamente. Fate cuocere mescolando con la frusta fino a fare addensare la crema; lasciate raffreddare.

Tirate la pasta frolla e rivestite tanti stampini da tartelletta, ben imburrati e infarinati, bucherellate il fondo e coprite con ceci o fagioli secchi. Cuocete in forno a 170°C per circa 15 minuti e lasciate raffreddare. Sformate e riempite con la crema.

Per il guscio delle tartellette potete anche utilizzare la ricetta e lo stesso procedimento delle tartellette con frolla senza burro al lemon curd (qui la ricetta)

Volendo si possono preparare i gusci di frolla il giorno prima e riempire con la crema il giorno della festa della mamma.

Decorate con la frutta tagliata a fettine e completate con le prugne secche. Spennellate con la gelatina di albicocche leggermente scaldata in un tegamino e conservatele in frigorifero fino al momento di servirle.

Mignon con pesche, mele e prugne

Voglio precisare che le foto delle varie portate non sono mie, ma prese dal libro di cui vi ho parlato all’inizio.

Con la speranza che questo menù vi sia piaciuto, auguro felice FESTA DELLA MAMMA a tutte!!!

3 Comments

  • Gloria

    Menù davvero delizioso 😋 non potrò prepararlo alla mia mamma perché sono impegnata a studiare , ma lo realizzerò sicuramente per un’altra occasione

  • Italia

    Grazie Anna per i tuoi consigli hai preparato una bella tavola in occasione della festa della mamma. Come dicevi tu è una festa di antiche tradizioni e va assolutamente festeggiata insieme ai propri cari e con la propria mamma. Sai cosa ti dico? Che mi hai fatto venire la voglia di apparecchiare una bella tavola e cucinare il tuo menù per la mia mamma ❤ farò un figurone .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *