gardening

TERRAZZO E GIARDINO, I LAVORI DI MARZO

immagine da Pinterest

BENVENUTA PRIMAVERA

Care amiche, a Casa con Anna oggi parleremo dei lavori da fare in terrazzo e giardino in questo mese.

Questo è il mio primo post sul giardinaggio e coincide proprio con il periodo più idoneo, la primavera.

Marzo dà il ben venuto alla primavera, le giornate si allungano e diventano più radiose, gli spazi verdi si tingono di nuovi colori e nell’aria si diffondono nuovi profumi. Ma, oltre a godere dello spettacolo del risveglio della natura, dobbiamo pensare a dei lavori da fare in questo bellissimo periodo dell’anno. Con l’arrivo di marzo, giardino, orto, terrazzo, balcone e casa entrano nel vivo delle operazioni.

Un proverbio dice: ” A marzo taglia e pota se non vuoi la botte vuota.”

Vediamo adesso quali lavori conviene fare:

IN CASA.

La maggiore quantità di luce che entra dalle finestre aiuta il risveglio delle piante da interni. Ripuliamo le piante dalle foglie ingiallite, spostiamole in piena luce. Tutte, dal Ficus beniamina al tronchetto della felicità, riprendono a fare nuove foglie. Oltre a dare un pò di acqua in più e a sostituire il primo strato di terra, per indurre il risveglio vegetativo, vi consiglio di incominciare a usare i fertilizzanti. I migliori, perché più facili da assimilare, sono quelli specifici per piante verdi, da sciogliere nell’acqua seguendo le indicazioni riportate sulle etichette delle confezioni.

SU BALCONE E TERRAZZO

Entro marzo conviene preparare il terrazzo alla nuova stagione, controllando vasi, gettando la terra vecchia, predisponendo e controllando il sistema di irrigazione (cosa che io devo fare da anni).

Quindi, procuriamoci il terriccio, la ghiaia o argilla, il fertilizzante in modo da poter sfruttare la prima giornata calda per iniziare i lavori sul nostro terrazzo o balcone.

Iniziamo a dar una nuova veste al nostro terrazzo aiutando la fioritura dei bulbi piantati in autunno, bagnando il terriccio almeno due volte la settimana. Nelle cassette e nei vasi vuoti possiamo trapiantare viole e primule per iniziare a dare un pò di colore.

VIOLETTE IN VASO
VIOLETTA ; immagine da Pinterest

Fino ad aprile possiamo piantare i bulbi delle begonie. Va usato un terriccio leggero, misto a sabbia e tenute in ambiente luminoso a una temperatura di circa 18°C. Quando le piantine saranno maneggiabili si potranno trapiantare nelle ciotole definitive per farle sviluppare. Fioriranno a giugno-luglio.

BEGONIE IN VASO
BEGONIA; immagine da Pinterest

Se sul nostro terrazzo o giardino abbiamo ortensie, rose e altre perenni diamo del fertilizzante ricco di potassio per stimolare la fioritura.

Un altro lavoro importante da fare in primavera, nel caso in cui vediamo che le radici cominciano a fuoriuscire dal foro di drenaggio del vaso, è il trapianto delle piante in un contenitore più grande. Se durante questa operazione ci accorgiamo che le radici sono aggrovigliate lungo i bordi o il fondo del vaso, è bene tagliarle. Per fare ciò useremo un coltello ben affilato e lo passeremo lungo il contorno del pane di terra in modo da sfrondare un poco le radici. Questo favorirà la produzione di nuove radici e, se la pianta verrà correttamente travasata in un buon terriccio, ritroverà nuovo vigore.

IN GIARDINO

Chi ha la fortuna di avere un giardino deve terminare la potatura invernale prima che le prime gemme spuntino facendo attenzione a non toccare gli arbusti a fioritura precoce (gelsomini invernali, biancospino, forsizia, albero di Giuda ecc), perché fioriscono sui rami degli anni precedenti: quindi vanno potati solo in estate per salvaguardare la fioritura che sta per cominciare. Questo è il momento di piantare in giardino alberi e arbusti da fiore come rose, ortensie e viburno, e rampicanti come glicine e gelsomino. Le loro radici sono ancora a riposo e tollerano qualunque spostamento di ambiente. Appena le temperature si alzano è possibile piantare le specie perenni e impostare così le aiuole primaverili ed estive. Con l’arrivo della primavera il prato del giardino comincia a cambiare colore e riacquista il suo bel colore verde acceso: deve essere pulito e rastrellato con cura per eliminare rametti e foglie depositate sulla superficie.

Naturalmente devono essere eliminate tutte le infestanti, e non dimenticare di controllare l’impianto di irrigazione.

GIARDINO CON VIALE
immagine da Pinterest

Un ultimo consiglio: per il vostro spazio verde fate giardinaggio bio

BUON LAVORO!

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *